giovedì 25 gennaio 2007

Gramigna con Zucca&Salsiccia


Buona, buona anzi buonissima..sarà che la zucca è la mia passione, sarà che la gramigna ha origini emiliane come la mia nonna, sarà che il connubio con la salsiccia è irresistibile, fatto sta che quando faccio questa ricettina si leccano tutti i baffi ( anche il mio fidanzato criticone!). A onor del vero devo far presente che la foto non l'ho fatta io ( infatti non è scura come le mie) e che ieri sera al posto della salsiccia ho usato due belle salamelle mantovane che mi hanno chiamato a gran voce dallo scaffale della macelleria. La gramigna è un formato di pasta antichissimo, oggi si trova sul mercato in vari formati e anche nella versione piu colorata " pagli e fieno".
Ecco gli ingredienti per 4:
300 gr di gramigna
250 gr salsiccia a nastro
mezzo bicchiere di aceto di mele
250 gr polpa già pulita di zucca
olio
un paio di mestoli di brodo bollente
sale e pepe
Pulire e tagliare la zucca a pezzetti e infornarla a 180° C per 5 minuti ( è importante perchè si asciuga l'acqua che altrimenti andrebbe nel soffritto)
In una pentola antiaderente metto due cucchiai d'olio e sgrano la salsiccia con una forchetta, lascio cuocere due minuti ( la faccio a pezzettini). Verso l'aceto sulla salsiccia e lascio evaporare ( se non avete l'aceto di mele potete usare l'aceto di vino bianco, magari usatene un pochino meno perchè ha un sapore piu forte). Tolgo la zucca dal forno e la unisco alla salsiccia facendo saltare a fuoco vivace per 4 /5 minuti.
A questo punto abbasso la fiamma e unendo il brodo a poco a poco lascio cuocere per un quarto d'ora. Intanto faccio cuocere la pasta in abbondante acqua salata, la scolo al dente senza asciugarla troppo e la verso nella pentola del condimento. Faccio saltare per un paio di minuti e servo macinando abbondante pepe nero.
Questa ricetta facilissima si presta a numerose varianti, potete frullare parte della zucca per rendere piu cremoso il sugo oppure grattuggiare del pecorino o della ricotta salata.
Buon appetito!
P.S. Scusa Sara per il ritardo!

2 commenti:

  1. Ciao Susanna, grazie mille. Mi ispira un sacco questa ricetta, adoro la zucca e i piatti caserecci. Ora, spero di trovare la gramigna qui a San francisco, ma dubito, in alternativa magari delle pennette, le piu' piccole che trovo.
    Baci e grazie ancora, sei bravissima!

    RispondiElimina
  2. potresti farla tu se hai una macchinetta..ma diventa un po complicato, magari c'è qualche formato di pastina piu adatto altrimenti le penne vanno bene, baci|

    RispondiElimina